La Fattoria del Šolc

Nel 1811 il fattore Josef Šolc ha costruito una casa di legno con due piani e con un balcone nei contorni del paese di Sobotka. La casa si chiama oggi La Fattoria del Šolc (Šolcův statek). Poi, la casa e diventata l´edificio principale di una fattoria estesa. Nel 1838 un gran poeta Václav Šolc, l´autore del libro di poesia Prvosenky (Primule) e nato qui e lo stesso autore e morto qui nel 1871. Negli anni 1930, dopo molti cambi di proprietari, La Fattoria del Šolc e finalmente passata alle mani della famiglia Samšiňák. Dopo il colpo di stato dai comunisti Cecoslovacchi nel 1948, la proprieta familiare e stata confiscata. Era solo nel 1990 che Karel Samšiňák, naturalista e conoscitore dell´arte, e riuscito a farsi restituire la proprieta immobiliare ma gli e stato permesso vivere qui dal 1971. Nel 1974 e riuscito a convertire la fattoria in una galleria di fama, dove si organizzavano esposizioni di artisti famosi Cechi e stranieri. Nel 2005, alla fine di sua vita, Karel Samšiňák ha deciso di passare la fattoria alle mani di suo figlio Jan Samšiňák, chi ha cominciato il progetto di un’estesa ricostruzione con l´obiettivo di mantenere lo scopo originale culturale e sociale dell´edificio. Nel 2009, quando finissero i lavori rinnovativi, la galleria originale e stata chiamata Galleria di Karel Samšiňák dopo il suo fondatore. Nello stesso tempo e stato aperto anche un altro posto per mostre, il Lapidario, costruito nell´edificio accanto che aveva servito di stalla, al desiderio di Karel Samšiňák. Oggi giorno, le esposizioni e altri eventi culturali della Fattoria del Šolc sono organizzate dal proprietario attuale d’edificio, Jan Samšiňák.

Programma di esposizioni: consulta la pagina principale
Per piu informazioni consulta la sezione Výtvarníci (in Ceco).